Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

VERCELLI – “L’impatto del Codice del Terzo Settore sull’assetto funzionale del mondo associativo” tema del convegno organizzato dall’Unione Nazionale Mutilati per il Servizio

Il dibattito sarà moderato dal giornalista Enrico De Maria

Il cosiddetto Terzo Settore, che si occupa dell’assistenza e del sostegno delle persone più bisognose, mobilitando legioni di volontari, si è dotato di un Codice specifico che sarà oggetto di un apposito convegno organizzato a Vercelli per venerdì prossimo, 19 ottobre, al Modo Hotel a partire dalle 10,30. Lo organizza l’Unione Nazionale Mutilati per il Servizio (Unms) con il patrocinio del Comune, ma vi sono invitate tutte le associazioni del territorio inserite nel mondo del volontariato e dei servizi no profit.


Tema del convegno, appunto, “L’impatto del Codice del Terzo Settore sull’assetto funzionale del mondo associativo”. Dopo i saluti del presidente interprovinciale dell’Unms Emanuele Caradonna e del presidente regionale Micaela Allodi, i lavori prenderanno il via alle 11 con la relazione affidata all’ex sottosegretario Luigi Bobba, uno dei principali artefici della riforma del Settore durante la passata legislatura. Tratterà: “La riforma del Terzo Settore in cammino: sfide e opportunità”.


Poi sarà la volta dell’assessore regionale alle Politiche sociali Augusto Ferrari che parlerà degli orientamenti in materia della Regione.

Il direttore del Centro territoriale per il Volontariato Simone Rosso si occuperà gli aspetti tecnici dell’attuazione della riforma ed infine il presidente della sezione provinciale di Torino dell’Unms Vittorio Ghiotto tratterà i riflessi del Codice sullo statuto della sua associazione.

Il dibattito, moderato dal giornalista Enrico De Maria, è previsto intorno alle 12,30.